12/01/2021
Banca Patavina investe sul futuro e premia online 88 studenti eccellenti: consegnate le borse di studio in una cerimonia sul web

Ripartire dai giovani e creare opportunità di lavoro in un sistema organizzativo in rapidissima evoluzione. Banca Patavina scommette sui giovani della cosiddetta Generazione Y e lo fa lanciando un’iniziativa che rimette in circolo, soprattutto in un periodo molto problematico per la scuola italiana, valori come lo studio, l’applicazione e il merito.

Un’edizione ancora più ricca dell’anno scorso, dove i giovani hanno messo in luce i risultati raggiunti attraverso diplomi e voti. Questi gli studenti premiati:

Scuola Media Inferiore: Albertin Federica, Benato Sofia, Boscolo Begio Daniele, Boscolo Begio Giacomo, Ceretta Matteo, Ceretta Riccardo, Fabio Enrico, Fortin Davide, Lazzari Anita, Marin Noemi, Mangato Pavanello Alessia, Sartore Maria, Sorgato Vittoria, Sporzon Tommaso, Tiozzo Bon Marco

Scuola Media Superiore: Berno Eva, Bortolami Anna, Bud Isabella Silvia, Castiglioni Francesco, Chinello Mirco, Frizzerin Rosanna, Gotti Francesca, Liseno Gabrile, Malusa Alice, Migliore Giulia, Ongarelli Cristina, Pasqualin Elena, Picardi Elisa, Pulin Francesca, Ranzato Alice, Rizzi Margherita, Ronchin Chiara, Sguotti Alessandro, Visentin Alessia, Zecchin Giovanni.

Laurea triennale: Boccon Sara, Brogiolo Martin, Casti Umberto, Castiglioni Lorenzo, Conte Andrea, Dall’Aglio Nicolò, Dall’Ara Manuela, Fornasiero Paolo, Grigoletto Beatrice, Lanza Riccardo, Manfrin Alessia, Matteazzi Federico, Michelotto Stefano, Montanaro Valentina, Pacchin Marta, Redi Claudia, Rossi Andrea, Serafin Ylenia, Stivanello Diego, Zecchin Cristian, Zemignano Matteo, ZilioThomas.

Laurea magistrale: Barison Giorgia, Baruffaldi Elisa, Benvegnù Francesco, Boaretto Achille, Bortolotto Elsabetta, Cavallini Nicola, Coccato Irene, Favarato Filippo, Favaron Marta, Ferrara Nicoletta, Frizziero Luca, Gabbatore laura, Grigoletto Claudia, Marcuzzo Claudia, Masaro Chiara, Masiero Massimiliano, Meneghin Chiara, Miotello Enrico, Moretto Tommaso, Osetto Francesca, Pegoraro Filippo, Queruli Emily, Ravazzolo Marco, Sorà Silvia, Tassinato Clara, Tinazzo Marta, Visentin Anna, Zaglia Edoardo, Zappon Elena, Zecchinato Francesca, Zemignani Raffaella.

Si sono ritrovati tutti insieme in una cerimonia serale che si è svolta via web, in cui il Presidente di Banca Patavina, Leonardo Toson, dalla sede di Piove di Sacco ha simbolicamente consegnato i riconoscimenti in denaro.

“È sempre un’emozione per noi incontrare i giovani – ha detto Toson. Anche se quest’anno è stato un incontro a distanza dettato dalle regole contro il contagio, abbiamo percepito una ventata di entusiasmo, di voglia di fare nuova, che guarda alle opportunità del futuro, piuttosto che alle difficoltà del presente.

Interessanti le testimonianze di quattro laureati, scelti tra gli 88 premiati.

“Alcuni hanno già esperienze di stage anche all’estero – ha rimarcato Toson – alcuni sono proiettati nel mondo del lavoro, altri hanno idee innovative in tema di ricerca e di applicazione di nuove tecnologie per i servizi del prossimo futuro; altri stanno valutando opportunità di formazione specialistica all’estero, da dove, mi auguro, torneranno più carichi per dare un contributo di qualità al loro Paese”.

Sono state dunque 88 le borse di studio complessive per il diploma di scuola media inferiore, per i diplomi delle Superiori, per le lauree triennali e per le lauree magistrali. Agli studenti usciti dal percorso di studi con lode sono stati riconosciuti premi aggiuntivi rispetto alla borsa di studio prevista per la loro categoria. Ulteriori riconoscimenti sono stati assegnati a quanti hanno già un percorso previdenziale attivo.

“Un modo per sottolineare l’importanza della previdenza – ha detto il Presidente – e per abituare i giovani e le loro famiglie a pensare già da subito al loro futuro”.

“La banca ha sviluppato, all’interno della propria operatività, iniziative pensate proprio per i giovani – ha spiegato Alberto Rovigatti, responsabile dell’Area Soci di Banca Patavina – quali ad esempio il nostro Conto Online Patavina Web. Stiamo lavorando molto su questo fronte, soprattutto per potenziare l’offerta di servizi smart come sistemi di pagamento all’avanguardia (Satispay), trasferimenti di denaro, e altre opportunità specificatamente legate alle esigenze giovanili: un segnale di attenzione, ma anche un investimento sul futuro che pensiamo sia necessario in questo momento, per dare valore alla nostra mission di banca territoriale.”