01/10/2021
Siglato l’accordo tra BCC Patavina e Confesercenti: prestiti agevolati fino a 35mila euro

BCC Patavina ha raccolto con piacere l’istanza di Confesercenti per agevolare il trattamento riservato ai loro associati – una platea particolarmente colpita dalle difficoltà economiche legate alla pandemia – in termini di tassi e condizioni.

Tra le esigenze delle piccole e microimprese sono state evidenziate il bisogno di liquidità per sostituire i mezzi di trasporto: i cambiamenti normativi possono portare al blocco alla circolazione per alcuni mezzi obbligando così le imprese all’acquisto di nuovi mezzi, una spesa forse non tra le più onerose ma comunque importante; il rinnovamento del magazzino nel settore moda: i negozi hanno bisogno di acquistare nuove merci, ma mancano gli introiti persi con i lockdown e con le successive altalene tra aperture e chiusure. Alla necessità delle imprese, BCC Patavina risponde con un accordo che garantisce l’accesso al credito in tempi brevi, e con un tasso contenuto. A fare da garante, poi, c’è la società di intermediazione finanziaria Italia Comfidi. Nel dettaglio l’accordo prevede:

  • importo finanziato: da 10 a 35mila euro
  • durata finanziamento. Fino a 72 mesi, con un massimo di 24 mesi di preammortamento
  • garanzia Italia Comfidi: a prima richiesta, fino ad un massimo dell’80% con un minimo 50%
  • tasso di interesse annuo: fisso 1,95%
  • spese di istruttoria: 1%

BCC Patavina, Confesercenti e Italia Comfidi hanno fatto proprie le istanze e le esigenze delle imprese del nostro territorio, le quali devono comprendere questo nuovo scenario e ricercare nuovi equilibri gestionali e\o spazi di business diversi, dando vita così ad un protocollo di intesa che impegna a percorsi agevolati sia in termini di tempistiche di risposta che di pricing a favore delle imprese stesse.

Accordo BCC Patavina - Confesercenti