11/11/2022
LA NECESSITA’ E LA VOGLIA DI CONDIVIDERE
“Un impegno preciso e puntuale per informare soci e collaboratori sulle iniziative, le proposte, le attività, la vita della Banca”. Questo il proposito con il quale il presidente, Leonardo Toson, annuncia il varo di uno strumento informativo, “agile e puntuale”, con il quale BCC Patavina intende tenere costantemente aggiornati quanti, dai collaboratori ai soci (ma presto anche i clienti), partecipano alla vita della banca.

Devo ammetterlo: la quotidianità del fare è più forte; alla fine ci travolge, facendoci dimenticare che talora, oltre all’operosità conta anche la condivisione. Detto in parole povere, in più occasioni, nella vita della nostra Banca, mi sono reso conto che mancava un passaggio decisivo: la comunicazione del nostro vissuto.

BCC Patavina, fin da quando faceva riferimento alle consorelle di Piove di Sacco e di Sant’Elena, è sempre stato un soggetto caratterizzato in termini di intraprendenza e presenza, avendo, proprio perché erede dell’antica tradizione della Casse Rurali e di quella più recente del Credito Cooperativo, un forte legame, una relazione stabile e costruttiva con il territorio di riferimento; una consuetudine e una scelta sempre attuale, che porta inevitabilmente a un impegno articolato su tanti fronti e segmenti della comunità.

Nonostante i molti mutamenti del tempo e dell’essere banca, la nostra BCC non ha perso tale caratterizzazione, rivisitata in una visione certamente più moderna del proprio essere locale. Sono ancora molte le contingenze, le opportunità, gli eventi, in cui Banca Patavina è impegnata, talora con un ruolo da protagonista, in altre circostanze come partner e sostenitore. È una condizione che assumiamo con disponibilità, attenzione, convinzione, perfino con un po’ di orgoglio. Tuttavia, nella positività di tale vissuto, mi sono reso conto che vi è (da parte nostra) un’importante area di miglioramento nella comunicazione verso i Soci e i collaboratori, per renderli partecipi in maggior misura di tutto ciò che “si muove” nell’ambito della Banca. Non è soltanto l’esigenza di coltivare l’immagine o più banalmente di mettersi in vetrina: è piuttosto il bisogno e il desiderio di condivisione. Per questo, il Consiglio di amministrazione e la Direzione hanno deciso di dotarsi di un nuovo strumento di collegamento e informazione. Queste pagine (termine peraltro improprio, visto che stiamo parlando di uno mezzo informatico….) hanno l’obiettivo, quindi, semplicemente di far conoscere, di intensificare i fili di una rete che la Banca fin dal suo sorgere si è impegnata tessere. Si tratta di uno strumento agile, che non avrà periodicità fissa e definita, che inizialmente sarà destinato ai collaboratori, ai soci, per estendersi presto a clienti e a quanti potrebbero essere interessati e coinvolti nella vita della nostra BCC. Soltanto un mezzo di comunicazione, per coprire quello che ci siamo resi conto essere un vuoto. Operazione legittima perché la nostra Banca è viva e presente, quindi di cose da dire e da raccontare ne ha veramente molte.

Leonardo Toson
Presidente BCC Patavina