21/11/2022
“PATAVINA CON TE” APPRODA A CHIOGGIA

Dopo la prima “uscita” ufficiale a Padova, presentazione anche a Chioggia di “Patavina Con te”, l’associazione (ETS, Ente Terzo Settore) con scopo mutualistico, per una rinnovata relazione con il territorio e la comunità, che vede BCC Patavina quale socio sostenitore. L’incontro (riservato alla stampa) sarà ospitato, mercoledì 30 novembre, nella Sala consiliare del Comune, alla presenza di Leonardo Toson, presidente BCC Patavina, del sindaco, Mauro Armelao, e del vescovo, Giampaolo Dianin.

Bisogna fare uno sforzo e uscire dai luoghi comuni. Nulla di particolare, soltanto un adeguamento a un uso diverso anche delle parole. C’è un termine, infatti, che oggi viene sempre più usato con una valenza e un significato molto più ampi e ricchi che non in passato. La parola linguaggio, infatti, è divenuta sempre più vocabolo, un lemma, con il quale si intende non soltanto un modo dialogare verbalmente con le persone, ma una modalità di relazione, di rapporti, di buone pratiche tra individui e gruppi. La ricerca di nuovi linguaggi, insomma, è lo sforzo attuale e continuo di costruire connessioni stabili e costruttive tra soggetti.

È in questo contesto che si inserisce la nascita di “Patavina con Te”, un’Associazione con scopo mutualistico, nata con il supporto della Federazione nazionale delle BCC e di Confcooperative, in cui si ritrovano soggetti (come Confcooperative) che per storia e vocazione hanno da sempre perseguito obiettivi mutualistici, in un contesto molto chiaro e identificabile: il territorio e le comunità di riferimento.

“Patavina Con Te”, insomma, vuole essere uno strumento e un linguaggio nuovi (nel senso ampio espresso poc’anzi) con il quale i promotori vogliono dialogare e relazionarsi con quanti condividono la stessa realtà ambientale, culturale, economica. Tutto questo con un’attenzione privilegiata ad alcuni ambiti, come il welfare, la sanità, le emergenti istanze giovanili, i bisogni delle famiglie. Nulla di nuovo, peraltro: “Patavina Con Te” prende avvio su iniziativa di BCC Patavina (che ne è Socio Sostenitore) in linea con quanto previsto dall’articolo 2 dello statuto della BCC e con la Carta dei Valori del Credito Cooperativo.

“Il nostro movimento sta vivendo una fase di profondo cambiamento, sia nei suoi assetti, che nel modo di essere e fare banca. Tuttavia, in questo contesto e in un clima generale di crescente incertezza e di preoccupazione emerge con chiarezza la necessità di orientare le scelte locali nella direzione di un ritorno alle radici della cooperazione. Per questo motivo abbiamo pensato che, come Banca, fosse importante dare un segnale e investire su progetti concreti di aiuto e di sostegno al tessuto sociale, culturale ed economico locale, mettendo in pratica i nostri principi statutari in ottica moderna, interpretando bisogni e richieste dalle comunità”.

L’associazione, che ha ben 34 soci fondatori, dotata di una propria autonomia e con un consiglio di amministrazione (presieduto da Daniela Galante, dirigente di Confcooperative), sta muovendo i primi passi proprio in questi mesi. Dopo la presentazione a Padova, ora l’esordio a Chioggia (30 novembre, in municipio).

“Patavina Con Te ETS” di propone di operare a favore di quanti vorranno aderire (associandosi) con una specifica attenzione al settore sociale, educativo, ricreativo e sanitario, tra l’altro per promuovere e gestire un sistema mutualistico integrativo e complementare al servizio sanitario nazionale. Possono diventare soci di Patavina con Te ETS i soci e i clienti di BCC Patavina.