19/12/2022
UN EVENTO ALL’INSEGNA DEL SAPERE

È stato un pomeriggio all’insegna del “sapere”: quello che si apprende nei libri e quello che è studio, conoscenza, per coloro che si accingono ad affrontare e costruire i loro futuro. Questo il significato più intimo dell’evento, promosso da BCC Patavina e ospitato, giovedì 15 dicembre, nella prestigiosa Aula Magna del Bo.

Due i momenti salienti dell’appuntamento, che ha visto affollato il luogo simbolo dell’Ateneo: la presentazione del libro, edito dalla Banca, in occasione degli 800 anni di vita dell’Università, e la consegna dei premi allo studio a sessantaquattro figli di Soci della Cooperativa di credito.

Il “compleanno” dell’Ateneo padovano, la celebrazione dei suoi otto secoli di storia, sono stati l’occasione propizia, anche per il Credito Cooperativo che ha sede a Piove di Sacco, come per altri soggetti pubblici e privati, di manifestare e rafforzare la collaborazione tra la Banca e l’Università. “Una relazione e un legame ormai solidi, - ha detto il presidente della BCC, Leonardo Toson - che si palesano concretamente in alcune iniziative condivise: dal sostegno al Museo di Geografia, ai cinque premi di laurea per giovani neodottori che si sono impegnati sul tema della sostenibilità”.

Un riscontro significativo di tale impegno nel nome della Patavinitas, che ha avuto il suo momento centrale nella presentazione del volume, “Scholares. Gli studenti e l’Università di Padova (1222-2022)”, edito dalla BCC, e nella consegna a sessantaquattro studenti medi e neolaureati dei riconoscimenti per il loro cammino formativo “di eccellenza”, con la presenza di Francesca Porcellato, atleta vincitrice di ben quattordici medaglie paralimpiche in tre diverse specialità, che ha portato la propria esperienza di donna e di sportiva, dialogando con l’imprenditrice Silvia Dell’Uomo.

Un pomeriggio di festa, aperto con l’intervento di due rappresentanti dell’Ateneo, Massimiliano Zattin, prorettore delegato al Dottorato e al Post Laurea, e la professoressa di Economia, Eleonora Di Maria, che hanno sottolineato il valore della collaborazione tra Ateneo e Banca, il saluto del presidente della BCC, Leonardo Toson, e la presentazione del volume, con il contributo del ricercatore di storia moderna, Dennj Solera. Un’opera destinata (in migliaia di copie) ai soci e ai clienti della Banca, che affronta la secolare vicenda degli studenti a Padova, con saggi di Francesco Jori, Marco Bolzonella, Ruggero Soffiato, Toni Grossi, Claudio Grandis, e un’ampia parte iconografica curata dal fotografo Matteo Danesin.

Poi la premiazione degli studenti figli di soci della Banca ai quali, anche quest’anno, come ormai da più di un ventennio, BCC Patavina ha voluto dare un riconoscimento per il conseguimento di brillanti risultati in tappe diverse del loro percorso formativo e scolastico.

Newsletter nr 4 Presentazione 2

Newsletter nr 4 Presentazione 3

Newsletter nr 4 Presentazione 4