21/02/2023
AGRIBUSINESS, LE RISORSE PER ALIMENTARE IL TERRITORIO

L’hanno chiamato AGRIBUSINNES. L’obiettivo del progetto e dell’iniziativa è palese e chiaro: favorire la crescita dello standard di qualità delle aziende agroalimentari del territorio; che vuol dire partecipare allo sviluppo di un settore in cui i prodotti italiani rappresentano l’eccellenza.

Il Gruppo Bancario Cooperativo Iccrea, di cui anche BCC Patavina fa parte, affianca le imprese operanti nel settore primario con strumenti finanziari dedicati allo sviluppo delle loro attività agricole e zootecniche, nonché di quelle connesse e collaterali.

Ecco, in sintesi, le principali voci in cui si articola il ricco menu di Agribusiness. Naturalmente, per ulteriori chiarimenti, basta rivolgersi a BCC Patavina.

MUTUI AGRARI

Nell’ambito di Agribusiness, le imprese agricole possono trovare sostegno e collaborazione con finanziamenti a lungo termine, finalizzati a sostenere programmi di investimento e/o di “riqualificazione finanziaria” quali:

- acquisto del fondo agricolo ed opere di miglioramento fondiario;

- impianto di colture arboree specializzate;

- costruzione e riattamento di fabbricati rurali, annessi agricoli, stalle, etc.;

- acquisto impianti e macchinari;

- ristrutturazione fabbricati rurali a scopo agrituristico;

- riallineamento delle passività onerose riconducibili a precedenti investimenti;

- integrazione dei contributi UE previsti nell’ambito dei Piani di Sviluppo Rurale e Progetti Integrati di Filiera.

Inoltre sono disponibili due formule personalizzate:

- Mutuo Agrario Vitivinicolo per impianto vigneti, realizzazione e ristrutturazione cantine, acquisto vasi vinari, sostegno ai piani di sviluppo commerciale;

- Mutuo Agrario Biomasse per impianti destinati alla produzione di energie rinnovabili da bio-masse e up-grade per la produzione di biometano, con consulenza dedicata da parte di società del Gruppo (BIT SPA).

FINANZIAMENTO CON CASSA DEPOSITI E PRESTITI (destinato a investimenti di efficientamento energetico)

Grazie all’accordo siglato dal Gruppo con CDP (Cassa depositi prestiti), le Piccole e medie imprese e Mid-Cap italiane, operanti nel settore agroalimentare ed agroindustriale, possono ottenere un finanziamento con provvista agevolata della durata massima di 15 anni (oltre preammortamento massimo di 24 mesi) ed esenti da imposta sostitutiva.

AGRILEASING

Si tratta del leasing strumentale rivolto agli agricoltori per acquisire trattrici e macchine ausiliarie (seminatrici,erpici, macchine per la raccolta etc..), oltre a macchinari utili alla lavorazione/trasformazione delle derrate agricole (frantoi, vasi vinari etc.), in cui ogni investimento trova la sua formula ideale con possibilità anche di poter beneficiare della Sabatini e del Credito di Imposta, qualora previsto.

GARANZIE DI SETTORE (PER L’ACCESSO AL CREDITO)

Il Gruppo Iccrea, quindi anche BCC Patavina, nell’ambito del “pacchetto” Agribusinnes, favorisce l’accesso al credito delle aziende agricole, attraverso l’utilizzo di strumenti di garanzia di settore, quali:

- Ismea (con garanzia sussidiaria o diretta);

- Confidi di settore;

- Fondo di garanzia MCC (Medio Credito Centrale);

FINANZIAMENTI CHIROGRAFARI

Finanziamenti a breve/medio termine, che assolvono alle esigenze delle imprese per il capitale di esercizio e di dotazione, per piccoli investimenti, eventualmente assistiti da cambiale agraria.

Nello specifico i sostegni finanziari possono essere destinati a:

- acquisto macchinari, impianti e attrezzature;

- interventi di piccolo miglioramento, quali riattamento di fabbricati, strade ed annessi agricoli;

- stoccaggio ed invecchiamento di prodotti di pregio (vini, formaggi,  etc.);

- integrazione ai contributi per investimenti previsti dalla U.E;

- acquisto bestiame;

- acquisto di quote di produzione;

- spese di gestione e anticipazione a soci conferenti.

L’importo finanziabile può coprire fino al 100% della documentazione di spesa, con una durata fino a 60 mesi.

CONTRATTI DI FILIERA E DI DISTRETTO

I contratti di filiera e di distretto sostengono gli investimenti nel settore agricolo, agroalimentare e delle agroenergie a livello nazionale, promuovendo l’integrazione tra diversi attori. Attraverso i contratti di filiera e distretto, gruppi di imprese impegnate nella produzione dello stesso bene si accordano definendo percorsi di crescita comuni.

In tale ambito, ICCREA BANCA opera come:

• banca autorizzata per conto del MIPAAFT/CDP nella valutazione di contratti di filiera agro-alimentari pluriregionali con investimenti compresi tra 5 e 50 milioni di euro;

• banca finanziatrice degli stessi contratti con una quota di provvista pubblica, concessa da Cassa depositi e prestiti, a un tasso fisso dello 0,50% e una quota a tasso ordinario erogata direttamente dalla banca, tenuto conto anche dell’eventuale e previsto contribuito a fondo perduto.

FINANZIAMENTI A SUPPORTO DEL MAGAZZINO/CIRCOLANTE

Finanziamenti a sostegno dei cicli di stagionatura/affinamento del prodotto, con pegno/privilegio su merci.  I prodotti agricoli e alimentari a Denominazione d’origine protetta o a Indicazione geografica protetta, inclusi i prodotti vitivinicoli e le bevande spiritose, possono essere sottoposti al così detto “pegno rotativo”, attraverso l’individuazione dei beni oggetto di pegno e di quelli sui quali il pegno si trasferisce.

MINIBOND

Obbligazioni a medio-lungo termine emessi da Società non quotate, tipicamente Piccole e medie imprese, che permettono a tali società di aprirsi al mercato dei capitali, riducendo la dipendenza dal credito bancario. ICCREA BANCA fornisce assistenza nella stesura del regolamento del prestito e nei passi propedeutici alla quotazione del titolo; inoltre cura l’attività di acquisition finance e fornisce consulenza nelle operazione straordinarie sul capitale (M&A, Aumenti di capitale, IPO, etc.) per le imprese del settore.

FINANZIAMENTI PER LE COOPERATIVE ADERENTI A FONDOSVILUPPO

Supporto alle Cooperative agro-alimentari aderenti a Confcooperative, nell’ambito della convenzione con Fondosviluppo attraverso:

• spese istruttorie ridotte;

• contributo in conto interessi sullo spread applicato dalla banca;

Inoltre, finanziamento del Conferimento Soci, acquisto agro-farmaci, innovazione e Prestito Partecipativo grazie a Cooperfidi Italia.

LINEE A SUPPORTO DELLE ANTICIPAZIONI DEI PREMI ASSICURATIVI COLLETTIVI E ASSICURAZIONE DEL CREDITO / ESTERO

Si tratta di finanziamenti a supporto delle anticipazioni del pagamento dei premi assicurativi gestiti dal sistema dei Condifesa (contributo in c/capitale a cura della UE).

Polizza Simplicity, in convenzione con Euler Hermes, per assicurare i crediti aziendali, oltre ad una operatività specifica per il settore Estero (sostegno all’internazionalizzazione, credit enhancement in convenzione con Sace).

PNRR (PIANO NAZIONALE DI RIPRESA E RESILIENZA)

Il Gruppo Iccrea e BCC Patavina supportano i territori per cogliere le opportunità offerte dal PNRR, piano per rilanciare l’Italia, stimolare la transizione ecologica e digitale, favorire un cambiamento strutturale dell’economia, a partire dal contrasto alle diseguaglianze di genere, territoriali e generazionali. L’offerta specialistica del Gruppo BCC Iccrea è strutturata per ambiti coerenti con le logiche del PNRR, al fine di affiancare, anche con servizi di consulenza, le imprese nell’intercettare le risorse previste dal Piano e integrarle con soluzioni finanziarie in grado di valorizzare ed accrescere le attività.

CREDITO DI ESERCIZIO AGEVOLATO.

Per quanto riguarda le iniziative “locali”, la Regione Veneto, nello scorso mese di novembre, ha approvato un intervento per il credito di esercizio a favore delle imprese agricole del Veneto (L.R. 7 agosto2009). Si tratta di un bando per la campagna agraria 2022-2023, relativo all’accesso di contributi in conto interessi sui prestiti di conduzione a breve termine contratti dalle imprese agricole venete per le necessità legate all'anticipazione delle spese per la conduzione aziendale fino alla vendita dei prodotti.

Con questo provvedimento, la Regione ha voluto fornire uno strumento a favore delle imprese agricole, volto ad attivare un meccanismo di credito agevolato che supporti l’azienda nella gestione ordinaria della propria attività economica. Possono usufruire dell’aiuto le imprese agricole, attive nella produzione primaria di prodotti, che siano in possesso dei requisiti previsti dal bando. La BCC rimane a disposizione per le richieste di finanziamento da parte degli interessati.